giovedì 10 luglio 2008

Primo giorno di mare

Photobucket
Sai com'è. Arriva l'estate... il caldo insopportabile, le zanzare assassine pronte a succhiarti via un bel litrozzo di sangue ogni santa volta che ti ritrovi sudato, le granite al limone, il ventilatore che perennemente si scassa a giugno, mentre l'ultima volta che l'avevi provato prima di rimetterlo al suo posto in garage funzionava benissimo, le spiagge piene come un festino universitario dove tutti sanno che c'è birra gratis...vabbè l'estate è iniziata da un bel pezzo, ma io possibilità, anzi voglia di andare al mare, proprio non ne avevo. Ieri invece mi sono lasciato convincere (con la forza!!) a mostrare il mio fisicaccio da "io non so cosa sia la palestra" sulla spiaggia affollatissima di Mondello. Dopo il secondo bagno e l'immensa quantità di fiato trattenuta x tenere dentro la panzetta (cagna!), mi sono steso al sole. Fino all'una. Cioè fino al momento in cui il sole (bastardo!) decide che é il momento di sparare a mille tutta la sua potenza calorifera e arrostire un po di gente. E tra quella gente c'ero anche io. Sdraiato sulla schiena ad asciugarmi. "Che sarà mai, ora mi chiamo i due che ci sono con me e andiamo via, se no qua mi scotto". C'avessi pensato prima. Tornato a casa, scopro che un leggero rossore mi ricopre tutta la schiena e le braccia. Leggero, all'inizio. Per farla breve, spalle color rosso aragosta, foile terminata dopo mille applicazioni e notte insonne. La prossima volta ci penserò due volte prima di stendermi di nuovo al sole.

2 commenti:

MASSIMOasaro ha detto...

anchi'o mi sono scottato come un minchione

sTUDIOpAZZIA ha detto...

eheheehh
carina!


SP